Transfer pricing: necessaria la comparabilità dei prodotti anche per l’adozione del metodo del TNMM

commento di Fabio Gallio e Pierantonio Longo

COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE di Milano, Sez. VI – Pres. Ercolani, Est. Correra – Sent. n. 262 del 17 dicembre 2020, dep. il 21 gennaio 2021 (stralcio)

Relativamente al transfer pricing, anche nel caso in cui adotti il metodo TNMM – Transactional net margin method – per la contestazione dei prezzi di trasferimento nell’ambito di un gruppo multinazionale, l’Agenzia delle entrate deve basare l’accertamento su transazioni comparabili (sia per quanto attiene ai prodotti, sia per quanto attiene al mercato, sia in termini di fatturato).

Powered by Prismanet.com