Soggettività passiva TOSAP nelle occupazioni effettuate per erogare un pubblico servizio

di Fabio Gallio e Stefano Pistolesi

Con la sentenza n. 11882/2017 la Corte di cassazione interviene sul tema della soggettività ai fini
TOSAP, con specifico riferimento al caso in cui il proprietario di infrastrutture che occupano il suolo o il sottosuolo pubblico le conceda in affitto ad uno o più soggetti che erogano un servizio di natura pubblica agli utenti finali.

Secondo i giudici di ultima istanza, il soggetto tenuto a versare il tributo andrebbe identificato nell’occupante “di fatto”, cioè nell’affittuario, a prescindere dall’esistenza o meno dell’autorizzazione o della concessione ad occupare il suolo pubblico rilasciata dal Comune o dalla Provincia. La regola giuridica utilizzata dalla Suprema Corte per risolvere la vicenda non risulta convincente, in quanto non tiene conto dell’“ordine di graduazione” stabilito dall’art. 39 del D.Lgs. n. 507/1993.

Powered by Prismanet.com