La doppia imposizione economica e giuridica e il contrasto giurisprudenziale

di Fabio Gallio

Tra i contrasti giurisprudenziali più accesi e recenti, vi è quello che riguarda la possibilità o meno da parte di un soggetto che riceve dividendi da un altro soggetto residente in un altro Paese UE di potere usufruire contemporaneamente dei benefici previsti dalla Direttiva c.d. “madre-figlia” e dalle Convenzioni contro le doppie imposizioni.

Infatti, come si verificherà di seguito, una parte della giurisprudenza ritiene che ciò non sia possibile, in quanto ciò potrebbe comportare un doppio beneficio in capo al percettore del dividendo. Altra giurisprudenza, al contrario, ritiene che ciò sia possibile, in quanto, solo in questo modo, è possibile eliminare il rischio di una doppia imposizione. Prima, però, di procedere con l’analisi, si ritiene opportuno soffermarsi brevemente sulla Direttiva che regolamenta la tassazione dei dividendi che vengono distribuiti a favore di soggetti residenti in altri Paesi dell’Unione Europea.

Powered by Prismanet.com